Dalla Rassegna Stampa del 12.12.18

SANITÀ. SMI: GARANTIRE SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE: INNOVANDOLO

Agenzia Stampa Dire

(DIRE) Roma, 12 dic. – “Abbiamo soddisfatto i bisogni di salute degli italiani in questi 40 anni di attivita’ Servizio Sanitario Nazionale, adesso occorre difendere ed innovare il nostro Ssn per raccogliere le sfide del futuro”. Cosi’ Pina Onotri, segretario Generale dello Smi, alle celebrazioni per i 40 anni del Ssn, che si sono tenute oggi a Roma. “In Italia siamo stati capaci di creare un sistema universalistico di cura e di assistenza, superando la frammentazione delle vecchie cassa mutue, legate alle professioni; il medico di medicina generale e’ diventato sempre piu’ il collegamento tra la medicina del territorio e gli ospedali, ma oggi vi e’ bisogno di un salto di qualita’ con scelte nuove ed innovative che proiettino il Ssn nei prossimi anni. Medicina di genere, pari opportunita’ nella professione medica, lotta alla poverta’ e alle diseguaglianze sociali, nuove cure contro l’invecchiamento della popolazione, rappresentano la nuova frontiera del prossimo futuro del Servizio Sanitario Nazionale nel nostro Paese”, conclude Onotri. (Comunicati/Dire)

14:07 12-12-18

———————-

quotidianosanita.it

 

Smi: “Garantire Ssn: innovandolo”

12 DIC – “Abbiamo soddisfatto i bisogni di salute degli italiani in questi 40 anni di attività Servizio Sanitario Nazionale, adesso occorre difendere ed innovare il nostro SSN per raccogliere le sfide del futuro”, così Pina Onotri, segretario Generale dello SMI, alle celebrazioni per i 40 anni del SSN ,che si sono tenute oggi a Roma.

“In Italia siamo stati capaci di creare un sistema universalistico di cura e di assistenza, superando la frammentazione delle vecchie cassa mutue, legate alle professioni; il medico di medicina generale è diventato sempre più il collegamento tra la medicina del territorio e gli ospedali, ma oggi vi è bisogno di un salto di qualità con scelte nuove ed innovative che proiettino il SSN nei prossimi anni”, continua Onotri.

“Medicina di genere, pari opportunità nella professione medica, lotta alla povertà e alle diseguaglianze sociali, nuove cure contro l’invecchiamento della popolazione, rappresentano la nuova frontiera del prossimo futuro del Servizio Sanitario Nazionale nel nostro Paese” conclude.

12 dicembre 2018

http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?approfondimento_id=12188